Cosa sono i “veri” Playground

In Italia i playground sono in aree ludiche e strutture giochi per bambini con percorsi, labirinti ad ostacoli, aree gioco contenenti all’interno una serie di svariati accessori per il gioco e divertimento dei più piccoli.

Ma in realtà quando parliamo di Playground, specialmente targato USA, stiamo parlando di un’altra cosa. Un altro mondo. Un altro Way of Play & Live.
Playground, che in inglese significa genericamente “campo da gioco” o “parco giochi”, sta ad indicare generalmente un campo da gioco all’aperto per giocare a basket (pallacanestro).

Al playground non si gioca a basket, la palla è si sempre la stessa, i giocatori in campo sono sempre gli stessi a parte alcune varianti (3vs3 o 1vs1) ma non ci sono sostituzioni e soprattutto non ci sono arbitri. E proprio per questo se qualcuno fa fallo bisogna chiamarlo: ”I got it”. Il gioco è sicuramente più maschio e duro, i contatti che si consentono vanno oltre i limiti stabiliti dal basket professionistico così come le infrazioni del regolamento.

Quando in Nba erano ammessi soltanto pochi eletti della comunità afroamericana, per una squallida politica segregazionistica, i migliori giocatori di basket si trovavano sui playground, sono tantissime le storie di grandi campioni mai approdati in Nba o passati velocemente, salvo ritrovarsi immischiati in problemi di ben altro genere, roba di strada, questioni di quartiere.

Il l basket è diventato il gioco che conosciamo perché è cresciuto e si è alimentato di ciò che succede sui campetti di strada, dove i colored hanno creato tutto ciò che si sa adesso sul basket, i movimenti più spettacolari, cross overs, step backs e tutto il resto,  e se lasciate stare i movimenti professionistici o presunti tali (NBA e NCAA) che rappresentano meno dell’1% dei giocatori americani allora capirete che il basket è prima di tutto playground.

Il basket da playground nasce nei ghetti dove molto spesso gli appartenenti alle classi meno abbienti fanno dei proprio campetti trasandati , col cemento spaccato e i canestri di ferro vecchio il loro staples center. Il playground può essere considerato quello che per noi italiani e’ la piazza o l’agora, ovvero il cuore pulsante del quartiere, quello dove tutta la gente accorre quando si sparge la voce che qualche fenomeno sta giocando per esclamare “ HE GOT GAME!”

Solofra, carabinieri e finanza al Playground

Rilevate irregolarità igienico-sanitarie ed in materia di normativa del lavoro.

Carabinieri, Guardia di Finanza ed Ispettorato del lavoro hanno la scora sera puntato la loro attenzione sul Playground di Solofra. Controlli e verifiche al termine delle quali sono state mosse contestazioni rispetto all’inquadramento dei volontari che sono impegnati nell’organizzazione della manifestazione e rilievi sono stati mossi anche in materia igienico-sanitaria. Rilievi che si sono tradotti in sanzioni contro gli organizzatori hanno già annunciato, però, l’intenzione di fare ricorso.

Ieri, intanto, il popolo del web si è mobilitato per dare piena ed incondizionata solidarietà agli organizzatori dell’appuntamento che per una settimana trasforma piazza Mercato in una immensa area giochi. Ed in serata poi spazio alla musica ed alla comicità. Un appuntamento molto partecipato che tutte how to enter cheat codes in clash royale le sere fa il “tutto esaurito”. Nonostante tutto la manifestazione va avanti e questa sera sarà la volta dei comici di “Made in Sud”.